ORDINE DI SERVIZIO NR. 1 DEL 2023. RIORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI RILASCIO COPIE DELLE SENTENZE DEL DIBATTIMENTO E CREAZIONE DI UN SERVIZIO DI SPORTELLO DA REMOTO ED IN PRESENZA

                                                                      TRIBUNALE ORDINARIO DI TARANTO


                                                                                                  Dirigente 


 


                                                                                                                                                      ODS N . . 1 …. ./ 2023


Ordine di servizio: riorganizzazione del servizio di rilascio copie delle sentenze del dibattimento e creazione di un servizio di sportello da remoto ed in presenza 

Il sottoscritto Dirigente amministrativo, in virtù di incarico conferito con P.D.G. 9 maggio 2022, nella qualità di responsabile della gestione del personale amministrativo ai sensi dell’articolo 2 del decreto legislativo 25 luglio 2006 n. 240 e della circolare 31 ottobre 2006 del Ministero della Giustizia. 

Preliminarmente si osserva che il servizio di rilascio delle copie delle sentenze del dibattimento costituisce un settore cruciale nell’ambito dell’organizzazione delle cancellerie penali in quanto, da un lato, si tratta di un servizio che impegna molte energie lavorative e richiede quindi impegno di risorse umane adeguate, dall’altro lato costituisce una esigenza molto sentita da parte dell’utenza costituita da avvocati, cittadini, enti ed uffici vari. 

A seguito dell’entrata in servizio dei funzionari giudiziari e di personale a tempo determinato nell’ambito del PNRR , appare quindi finalmente possibile la creazione di un servizio di sportello destinato al ricevimento delle richieste e di rilascio delle copie, che si estrinsechi sia in modalità telematica che in modalità tradizionale in presenza. Tanto premesso, visti gli ordini di servizio vigenti e sentito il direttore responsabile dell’area penale dr.ssa Notamicola 

SI DISPONE 


1. Il funzionario giudiziario signora Carla Vinci, nella qualità di funzionario senior


     del settore post dibattimento, è responsabile del servizio di rilascio copie delle sentenze del dibattimento; in caso di assenza o necessità la funzionaria è sostituita dai funzionari dr.ssa Fonseca e dr. Moramarco.


2. Viene istituita la casella di posta elettronica ordinaria


dibattimento.rilasciocopie. tribunale. taranto(jì)giustizia. it destinata al


ricevimento delle richieste di copie di sentenze del dibattimento del Tribunale di Taranto. 


3. Sotto la responsabilità del funzionario, la casella di posta è presidiata dalle


seguenti unità di personale: dr.ssa Cicerone- tecnico di amministrazione, dr.ssa Silvia Perrone – operatore data entry.


4.    Il personale preposto riceve quotidianamente le richieste di copie e provvede alla individuazione della sentenza, predispone le copie e le mette a disposizione dei funzionari secondo il seguente criterio:

a)    Funzionario signora Carla Vinci per le richieste di copie provenienti da avvocati

b)    Funzionari dr. ssa F onseca per le richieste di copie provenienti da P A, uffici giudiziari vari, Forze dell’Ordine

c)    Funzionario dr. Moramarco, per le richieste di copie provenienti da Procura della Repubblica, UEPE, Corte di Appello, uffici interni (GIP­mod 32, URC ecc )

5.    Le istanze di copie non inviate a mezzo mail possono essere depositate di persona dalle ore 9 alle 13 dal lunedì’ al venerdì’ allo sportello sito nella stanza 33 all’operatore data entry Silvia Perrone .

6.    Le copie potranno essere ritirate nei termini di legge presso il medesimo operatore.


7. Tutte le copie saranno predisposte dagli operatori Mello e Perrone in base alle


disposizioni impartite dal direttore dr.ssa Notamicola e sottoposte alla firma dei funzionari Vinci, Fonseca e Moramarco.

Di tale organizzazione sarà data comunicazione al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Taranto, Brindisi e Lecce segnalando l’opportunità di dare preferenza alla modalità di richiesta telematica, che consente risparmio di tempo sia per l’ufficio che per l’utenza. 

Taranto, 9 gennaio 2023 


SCARICA PDF